Pubblicazioni

“A volte bisognerebbe mettere da parte le proprie paure e provare a lasciarsi sorprendere dagli eventi.”

Dammi solo un giorno

L’ultimo Romanzo di Michela Schintu

Davanti a una tragedia la famiglia dovrebbe restare unita e affidarsi l’uno al conforto dell’altro, però non va sempre in questo modo. Stella lo ha sperimentato sulla sua pelle e ne è rimasta sconvolta. Dopo la morte della sorella, il contemporaneo tradimento del fidanzato e il successivo divorzio dei genitori, ora lei non vuole più legarsi a nessuno.

Il suo obiettivo è rifugiarsi tra i libri e curare il cuore spezzato della madre, ma un incontro non proprio casuale farà vacillare i suoi propositi. Ivan è il migliore amico di suo fratello e sogna un futuro con la musica.

La conquisterà con la sua voce e la sua chitarra ma, si sa, i sentimenti non hanno sempre la meglio. Così, quando Stella uscirà dalla sua vita senza troppe spiegazioni e dopo una telefonata non proprio chiarificatrice, lui, che ha un conto in sospeso con l’abbandono, non riuscirà a reagire e la lascerà andare. Qualche anno dopo Ivan e Stella si incontreranno di nuovo, ma potrebbe essere tardi…

Un romanzo che ci ricorda che ci sono cose come l’amicizia e l’amore da tenere strette mentre la vita scorre via e che, rinunciare ai propri sogni, significa rinunciare a se stessi. Una storia dove ognuno dei personaggi ha qualcosa da raccontare e ci spinge a riflettere su come il tempo sia un lusso che non va sprecato perché non sappiamo mai quanto ne abbiamo a disposizione.

Titolo Libro

Gioca col destino

Un incontro casuale su un treno e per Diana, segretaria col sogno di diventare scrittrice e Edward, medico specializzato in oncologia, la vita potrebbe cambiare, ma il passato è una lama che, in maniera subdola e senza apparente via di scampo, ferisce il presente e distrugge ogni prospettiva per il futuro.

Travolti da un’attrazione tanto irresistibile quanto spaventosa, Edward e Diana saranno costretti a guardare nella parte più profonda del loro essere e a domandarsi se l’amore sia davvero in grado di abbattere le barriere che, per motivi diversi, nel corso degli anni, si sono costruiti intorno.

Tra incontri fortuiti e decisioni spesso prese a metà, sempre divisi tra il desiderio di fuggire e quello di vivere i propri sentimenti, i protagonisti dovranno affrontare un difficile viaggio attraverso le paure più radicate e le emozioni più sconosciute, dove a giocare col destino si rischia di perdere e, cosa ancora più terribile, di vincere.

Analizzando le mille sfaccettature dei nostri pensieri più ingarbugliati, questo romanzo racconta la storia di due persone che hanno costruito la loro esistenza sulle macerie di un passato impossibile da dimenticare e che continua a interferire sulle scelte di oggi con l’amara consapevolezza che far finta di vivere è più semplice che vivere a tutti gli effetti.

Un percorso attraverso le domande che nessuno vorrebbe mai porsi e le risposte che, se ascoltate, possono sorprendere anche lo spirito più schivo e solitario. Un sogno per chi non può permettersi di sognare e sa bene che perdersi è un attimo, ma ricominciare è un istante.

Vola più in alto che puoi

«Era uno di quei momenti che rimangono impressi nella memoria e che tornano in mente, anche a distanza di molto tempo, quando l’unica cosa che vorresti è mollare tutto e sparire.»

Una donna, tante donne; una persona, tanti ruoli. Perché a volte abbiamo la sensazione di non avere altra scelta che indossare maschere? Perché è proprio la vita a funzionare così. Laura ne sa qualcosa, di certo più di quanto vorrebbe.

Nata, cresciuta e vissuta all’ombra di una madre celebre ed assente, non ha potuto fare altro che accettare la realtà: adattarsi è l’unica strada che permette la sopravvivenza. Per questo lei è stata tante persone, tanti volti, tanti caratteri, tanti modi di parlare… ma quale di questi era veramente lei?

Dopo anni di metamorfosi, come l’acqua che diventa ghiaccio, Laura cercherà una propria forma, una propria identità. Ed è proprio quello il momento in cui succede qualcosa di spettacolare…

Le stelle si accendono la sera

Le stelle si accendono la sera; sembra scontato, non però se si allude alla sera come buio dell’anima, tenebra in cui si rischia di precipitare quando la vita prende certe pieghe inaspettate, o anche quelle strade già scritte, ove ci si incammina soli e rassegnati, sopraffatti da ricordi e sentimenti troppo dolorosi da condividere.

Vive nella notte il giovane e affascinante Alex, un corpo scolpito e uno sguardo magnetico davanti al quale tutte le ragazze della facoltà di Economia capitolano. L’incontro con la matricola Lisa stravolgerà la sua esistenza, accenderà una luce nelle stanze buie del suo cuore e della sua mente, costringendolo a guardare in faccia gli spettri che le abitano e affrontare una guerra rimandata da sempre.

La sua stella traccia una strada mai scritta, e in un crescendo di sguardi, parole e sentimenti si consuma e brucia il fuoco di una storia appassionata. Attorno a loro, altri amori, altre storie, a testimoniare la vastità dei sentimenti, la molteplicità delle forme che il rapporto tra i ragazzi che si amano può assumere, in una giostra di vertigini che non conosce fine.

«Quando ero piccolo e avevo paura del buio, mia madre mi raccontava che le stelle si accendono la sera per illuminare il nostro cammino.»

Quando l’amore ti trafigge l’anima e si impossessa di te, non puoi strapparlo via. accettalo, lasciati andare e vivilo. non hai scelta, neanche quando vorresti…

Share This